Giocare all’aria aperta

Anche se quest’anno è stato dichiarato il più secco degli ultimi 200 anni in Italia, alcune gocce di pioggia sono arrivate sulle colline di Fiesole questa settimana. Le pozzanghere si sono formate ai lati della strada, tra le pietre sconnesse del cortile e tra le tracce dei pneumatici delle macchine. Perché fermare l’istinto più naturale di ogni bambino? Armati di alti stivali colorati e giacche impermeabili tutti hanno saltato, pestato e ballato nelle grandi pozze di acqua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *